Skip directly to content

I VANTAGGI DEL BILINGUISMO

on Sun, 03/09/2017 - 15:06

15 anni fa sono arrivata a vivere a Lecco (Lago di Como) e ho dovuto imparare la lingua italiana il più velocemente possibile. L’inglese era ed è ancora molto poco parlato dove vivo. Sono riuscita a parlare la lingua italiana in soli tre mesi, studiando ogni giorno per ore e ore. Vi posso dire  che non c'era nulla di  divertente nello studiare così tanto in così poco tempo, ma ho dovuto, altrimenti non sarei stata in grado di fare la mia spesa al supermercato, iniziare nuove amicizie, o  gestire tutte le autorizzazioni necessarie per vivere qui.
È vero, per noi adulti l'apprendimento di una seconda (o nel mio caso di una quinta) lingua è un processo molto meno spontaneo rispetto ai bambini. Immediatamente fin dalla nascita (e so anche prima nella pancia di mamma) un bambino impara una seconda lingua facilmente. Per loro è una cosa naturale come imparare a camminare. Quindi perché non cogliere quest’opportunità per il vostro bambino? Perché non fare di lui un  world citizen, un cittadino del mondo?


Ero sicura di voler insegnare alla mia bambina, subito fin dalla nascita, più di una lingua. Volevo renderla  bilingue e ancora meglio multilingue. Chanel, ora ha 11 anni  e parla italiano, inglese, olandese e Mestreechs (dialetto). Come insegnante ero convinta che sarebbe stata una buona cosa  esportare il mio progetto 'Young Language Learners' ai  bambini italiani e alle  loro famiglie.
Prima di mostrarvi quanto sia facile e divertente imparare una seconda lingua, mi piacerebbe rispondere alle domande che alcuni genitori mi pongono relative all'apprendimento bilingue:

- Che cosa significa essere bilingue?
- Quando si deve cominciare ad introdurre una seconda lingua a un bambino?
- Quali sono i vantaggi di essere bilingue?
- Come si fa a diventare bilingue?


Queste sono le mie risposte, basate sulle mie esperienze personali, ricerche e altri blog di mamme in situazioni simili (Li potete trovare sotto questo articolo)

- Che cosa significa essere bilingue?
Crescere in modo bilingue non significa che un bambino parla due lingue in modo perfetto, ma che sa come usare le lingue su una base regolare. La parola "lingue" vuole dire  anche essere capaci di usare i dialetti di una lingua. * (Bilinguismo, Un Cervello, a causa Lingue - D. Gabrielli, Ufficio Infanzia Dipartimento della Conoscenza)

- Quando si deve cominciare ad introdurre una seconda lingua a un bambino?

Anche se molti genitori non la pensano così, io dico: NON aspettate a introdurre una seconda lingua perché il bambino non è ancora in grado di parlare, ma piuttosto vi consiglio di iniziare già durante la gravidanza!
Un bambino nel grembo di sua madre inizia a sviluppare competenze uditive già  alla 4 ° o 5 ° settimana di gestazione, e la ricerca dimostra che egli riconosce certi suoni prenatali dopo la nascita! Uno dei dottori partecipanti alla ricerca ha  collocato un piccolo microfono all'interno del grembo materno dopo che le acque si erano rotte. Grazie a questo esperimento sappiamo che cosa questo bambino è stato in grado di sentire: voci nella stanza, suoni del corpo della madre (battito cardiaco, respirazione), ma anche la Nona sinfonia di Beethoven! KLAUS & KLAUS descrive queste ricerche nel favoloso libro "Your amazing NewBorn".

La scrittrice e scienziata Annie Murphy Paul ha parlato a “TED” (un famoso show americano) di quanto i bambini imparano già prima della nascita.
Amavo quando diceva che un bambino piange nel dialetto materno! "Dal momento della nascita, i bambini piangono con l'accento della lingua madre, della madre." Potete vedere il video QUI  (in inglese con sottotitoli in italiano).

- Quali sono i vantaggi di essere bilingue?
Un bambino che impara a parlare due o più lingue ha alcuni vantaggi molto interessanti rispetto ai coetanei monolingue:

- l'ingresso facilitato a diversi tipi di culture apre le loro menti e li prepara a diventare (pacificamente) world citizens;
- da adulti avranno più possibilità di lavoro, in tempi di crisi economiche come questa abbiamo bisogno di pensare al futuro!
- essi saranno flexible, avendo meno problemi di commutazione tra diversi tipi di situazioni e di essere in grado di vedere le cose da più prospettive diverse.
-  imparano a leggere prima e imparare facilmente una terza o quarta lingua!

-  Come si fa a diventare bilingue?

Un metodo molto famoso si chiama OPOL - One parent One Language- , altri metodi li trovate QUI. Ma se devo essere sincera con voi ... io non credo nei metodi, ma credo che quando si sceglie di far crescere il proprio bambino in un certo modo, tutto sia possibile. Per favore, permettetemi ora di darvi alcuni input che potrebbero ispirarvi a educare il vostro bambino in un modo bilingue .

Leggete QUI (clik sulla foto) 6 maniere per insegnare una seconda (o terza o quarta lingua) al vostri bambini.

e clikate qui per sapere tutto riguardo i miei nuovi laboratori.

Risorse:

Tante risorse internazionali (molto utili) nella versione inglese di questo articolo --> Clik Qui

Come "inventarsi" il bilinguismo --> Corriere della Sera

"Un Cervello, due lingue" --> Antonella Sorace, Università di Edimburgo

"Bilinguismo, un’ arma in più" --> la Repubblica

"Informazioni di base sul Bilinguismo" --> Bilingue per gioc

 

Post new comment

Addthis